Moltiplichiamo il pane: condividere il pane è vicinanza fraterna a chi è nel bisogno

Con il contributo del Municipio 9 di Milano, la San Vincenzo è ancora in prima linea nell'aiuto immediato a chi è nel bisogno

  •   20 Dicembre 2018

La distribuzione di alimenti e beni di prima necessità è il primo aiuto immediato e concreto verso chi è in difficoltà. Un aiuto che da sempre per Società di San Vincenzo de Paoli ACC Milano ONLUS è uno strumento, una tappa di un percorso di avvicinamento e accompagnamento dell'altro per sostenerlo nel suo cammino di speranza verso la fuoriuscita dal bisogno.

Nel periodo delle festività natalizie, dalla particolare intensità emotiva e psicologica e in cui  solitudine e  depressione si manifestano con maggiore forza nelle persone che vivono forme di vario disagio, la distribuzione diventa per i vincenziani un momento per verificare il cammino percorso insieme e per far vivere a chi è in difficoltà momenti di condivisione e amicizia e di vicinanza fraterna e solidale; con la visita al domicilio questa occasione è poi incontro intenso e vero scambio con le persone che si accompagnano durante l'anno.

E quest'anno, per le Conferenze territoriali della San Vincenzo milanese San Dionigi e Sant'Eugenio delle Parrocchie S. Dionigi e Santa Maria del Buon Consiglio, il servizio di distribuzione è oggetto del progetto Moltiplichiamo il pane, realizzato con il contributo del Muncipio 9 della città di Milano grazie al bando IL PANE DEI BISOGNOSI 2018.

Il Municipio 9 ha destinato, infatti, alla San Vincenzo milanese (nelle conferenze individuate) un supporto economico per la spesa alimentare e di beni di prima necessità con l'obiettivo di realizzare una "borsa della spesa" (così i gruppi territoriali individuati chiamano i "pacchi alimentari", espressione più familiare e che sicuramente accorcia le distanze tra il mondo della povertà e del disagio e l'uso comune) per le famiglie e persone singole seguite durante l'anno; una "borsa della spesa" che ha i requisiti di un supporto personalizzato e completo alle famiglie nel bisogno e in particolare:
- varietà e completezza alimentare, al fine di poter garantire alle persone che usufruiscono dell’aiuto pasti completi di tutte le componenti di una adeguata alimentazione;
- attenzione alle persone con necessità alimentari particolari (come neonati o bambini);
- fornitura adeguata in relazione al numero dei componenti del nucleo.

Le distribuzioni sono in corso di svolgimento. Ma soprattutto sono in corso gli scambi amicali e le visite a quelle persone che ormai fanno parte dello stesso cammino dei vincenziani e con cui si condivide ogni giorno la speranza di un oggi migliore.



Documenti allegati